Ricerca e Innovazione

SVILUPPO FORMULATIVO

IBI possiede un consolidato know how nello sviluppo formulativo e nella produzione GMP su scala Pilota e industriale di diverse forme solide orali, formulazioni topiche e iniettabili.

La produzione di formulazioni per uso iniettabile rappresenta un business ormai consolidato e strategico per l’azienda, con un reparto multipourpose specificamente dedicato a questa categoria formulativa, operante con aree e strumentazioni classificate nella piena compliance delle c-GMP.
Il reparto è autorizzato per la produzione di lotti commerciali e per Investigational Medicinal Products, sia per produzioni interne che per attività di custom manufacturing.

Forte di un Reparto di Sviluppo estremamente flessibile e tecnologicamente all’avanguardia, IBI è particolarmente concentrata sullo sviluppo di formulazioni ad elevato valore aggiunto ed altamente innovative, quali ad esempio i prodotti biotecnologici (proteine, peptidi, anticorpi) e formulazioni che si basano sull’uso di sistemi nano e microparticellare per l’inglobamento e il delivery di farmaci di diversa natura.

IBI ha altresì una consolidata esperienza nello sviluppo e ottimizzazione di processi di liofilizzazione, tecnologia di elezione per questa classe di prodotti finiti. Inoltre un’area del Reparto di produzione sterile è specificatamente dedicata alla preparazione di formulazioni nano e microparticellari, principalmente a base di polimeri biocompatibili o lipidici, con Equipment capaci di gestire sistemi eterogenei Acqua/Solvente fino ad un volume di 100 L.

In accordo con le più recenti linee guida e con le più moderne metodologie di sviluppo, i Laboratori R&D di IBI adottano il “Quality by Design” per l’ottimizzazione dei processi produttivi, per la caratterizzazione dei parametri critici e per supportare la documentazione prodotta ai fini della presentazione di dossier alle Autorità Regolatorie. Tale approccio si concretizza con l’applicazione delle tecniche di D.O.E., con la trattazione statistica dei dati raccolti con Software specifici, e con l’attuazione di un Risk Management nella fase di scale up e industrializzazione dei processi sviluppati in laboratorio.

Formulazioni Topiche: Gel, Pomate,fino a 3500 tubi/h
Forme solide orali: Bustine, Compresse, Capsule, Soluzioni e sospensioni orali
Formulazioni iniettabili: Polveri liofilizzate in vial per preparazioni iniettabili; Liquidi per uso iniettabile in vial; Liquidi per uso iniettabile in fiala siringa

Strumentazione per forme solide orali:

  • Granulazione a Letto fluido       fino a 100 kg /lotto
  • Granulazione a umido fino a 500 kg/lotto
  • Comprimitrice  fino a 80.000 cpr/h
  • Opercolatrice per capsule fino a 45.000 cps/h
  • Bassina per rivestimento compresse
  • Macchina di riempimento liquidi

Strumentazione per formulazioni iniettabili:

  • Macchina di dosaggio in Classe A con sistema di contenimento c-RABS per il riempimento di Vials e fiale siringa e per la produzione in asepsi mediante filtrazione sterilizzante su filtri da 0.22 micron, fino a 7000 pezzi/ora
  • La macchina è alimentata da reattori di dissoluzione in acciaio, termostatabili e inertizzabili, da 20 a 400 L posizionati in area classificata (C) per il compounding delle formulazioni. Possono essere gestiti anche sistemi di preparazione disposable per ridurre possibilità di cross-contamination e minimizzare attività di cleaning.
  • Sono macchinabili formati di vials da 2 a 100 ml e Fiale Siringhe da 0.5 a 10 ml. E’ possibile comunque ”customizzare” il dosaggio con formati diversi in funzione di eventuali richieste specifiche.
  • Liostato con superficie da 4 mq e sistema di raffredamento a doppio stadio, per la produzione di polveri per soluzioni iniettabili in vials con formato da 2 ml (fino a 10000 vial/lotto) a 25 ml (fino a 2500 vials/lotto)
  • Il reparto è dotato inoltre di una Macchina di dosaggio appositamente dedicata e autorizzata per fillingdi vials destinati allla sperimentazione clinica (Fase I e II). Tale macchina può gestire in GMP lotti anche estremamente ridotti (da 100-1000 pezzi), ove il valore aggiunto e la disponibilità degli API costituiscono un limite critico per le attività di convalida.
  • Autoclave per sterilizzazione terminale di formulazioni termostabili.

L’iter di sviluppo formulativo è supportato da una dotazione di strumentazione analitica moderna ed efficiente quale:

  • HPLC/UPLC
  • GC
  • UV-VIS
  • Titolazione potenziometrica/Coulometrica
  • Osmometria
  • DSC
  • Particle Size e Zeta potential analyzer mediante Light Scattering
  • Elettroforesi Capillare
  • Western Blotting

Il Reparto di Biotecnologie della IBI-Lorenzini produce protein ricombinanti da cellule CHO.

Nel 2015 abbiamo ricevuto dall’AIFA (aut. n° UAO/103050/P) l’autorizzazione alla produzione in GMP della proteina ricombinante BMP4 (Bone Morphogenetic Protein). Tale proteina ha già ottenuto la designazione di farmaco orfano dall’EMA per il trattamento del glioma.

Inoltre, il Reparto di Biotecnologie è coinvolto in progetti finalizzati a portare in fase clinica prodotti oncologici innovativi. In particolare, stiamo sviluppando un anticorpo monoclonale umanizzato anti-ErbB2 dotato di peculiarità promettenti e potenzialmente rivoluzionarie nel trattamento dei tumori esprimenti tale marker.

Infine, abbiamo sviluppato un processo di produzione per l’eritropoietina alpha biosimilare.


Tutte le attrezzature GMP sono sotto controllo costante e i parametri di funzionamento sono costantemente registrati tramite un sistema convalidato di sensori ed allarmi (TESTO).

Upstream

  • n. 2 wave Bioreactors 20/50 (GE Healthcare)
  • n. 1 SIP Bioreactor 30 L (Applikon)
  • n. 3 CO2 incubators (Thermo Fisher and Eppendorf-Si41 with integrated shaker)
  • n. 2 Liquid nitrogen Dewars (Thermo Fisher and MV2000)
  • -80°C, -20°C and +4°C refrigerators
  • Nucleocounter per le misure di vitalità cellulare
  • Nova Bioprofile per le analisi metaboliche

Downstream

  • Akta Pilot (GE Healthcare)
  • Akta Explorer (GE Healthcare)
  • Sartoflow alpha per filtrazione tangenziale
  • Inattivazione e rimozione virale
  • Hollow fibers (GE Healthcare) per la concentrazione delle proteine

Laboratorio Analisi

  • HPLC (Waters)
  • UV-Vis spectrophotometer (Perkin Elmer)
  • Capillary Electrophoresis (Beckman & Coulter)
  • Chemidoc (Bio-Rad)
  • ELISA reader (BMG)
  • ELISA plate washer (Tecan)
  • BioLayerInterferometry (BLITZ-Fortebio)
  • Cell-based potency assays
  • Real-Time PCR (Applied Biosystems 7500)
  • Citofluorimetro (EasyCube-Sysmex)
  • Production of recombinant antibodies against ErbB2 for cancer therapy
       (funded by Italian Scientific Research Fund FILAS 2008) 
  • A breast cancer toolbox: HER2 targeted immuno-conjugate as therapeutic and diagnostic tools (https://www.eurostars-eureka.eu/project//id/5995  funded by Eurostars 2010-2014).
  • 3WAYNEPO: Novel Nanoformulations of low sialic recombinant erythropoietin for treatment of Alzheimer’s disease and cerebral ischemia/reperfusion injury.
    (submitted for the H2020 NMBP-10-2016-2017 Proposal number: 720845-1)

La IBI valuta possibili collaborazioni con istituzioni accademiche sulla base di progetti promettenti nel campo degli anticorpi monoclonali e delle protein ricombinanti. Offriamo servizi come CMO (Contract Manufacturing Organization) operando:

  • Sviluppo di line cellulari CHO e produzione Master e Working Cell Banks pronte per la produzione in GMP;
  • Sviluppo di processi upstream e downstream;
  • Sviluppo e convalida di metodiche analitiche (chimiche, biochimiche e biologiche).

Le nostre Quality Unit, Qualified Person and Ufficio Regolatorio sono in grado di assistere e portare a termine con successo progetti complessi nel campo delle biotecnologie farmaceutiche.

Collaborazioni in corso

Area Riservata